Untitled Document

EGIDIO BULLESI

Profilo biografico


1905 Nasce a Pola, secondo di nove fratelli in una famiglia molto povera.

1915 E' profugo prima a Rovigo, poi a Gratz.

1918 Torna a Pola, dove fa l'apprendista in un cantiere navale, impegnandosi in un apostolato continuo nel pur difficile ambiente.

1920 In occasione di uno sciopero innalza il tricolore sulle gru più alte. Con due fratelli, dà vita alla associazione e diventa Delegato Aspiranti.

1925 Svolge il servizio militare come marinaio. Con i giovani di Azione Cattolica marinai lancia sulla nave una crociata per la purezza.
Congedato, torna in cantiere, ma presto la malattia lo obbliga a continue cure.

1928 Lascia la casa per l'ospedale, dove resta fino alla morte, l'anno seguente.


Chi di noi non darebbe sull'istante la vita per salvare un'anima sola?
Chi soffre è missionario e salva non un'anima, ma tante.
Vi è un apostolato dove il Signore vuole l'azione nostra, l'apostolato della formazione dei ragazzi, il quale richiede "tutta-tutta" la nostra buona volontà, tutto il nostro spirito di abnegazione e di sacrificio...