Facciamoci in due

Un bel gruppo di Ac, nella sua bella parrocchia e bel quartiere, pieno di vita e ricco di voglia di fare... A pochi passi un’altra parrocchia, bella anch’essa, con tante persone che vogliono rendersi utili. Al bel gruppo di Ac viene un’idea: perché non portiamo l’associazione anche fuori dalle nostre mura?

Perché in un’Ac parrocchiale dovrebbe nascere il desiderio di “esportare” l’associazione?

Perché siamo consapevoli del dono grande che l’Ac rappresenta per la parrocchia e per le persone che ne fanno parte...

Con vigore ed entusiasmo i nostri amici si organizzano: “Proponiamo l’Ac al parroco e chiediamogli di incontrare qualche laico interessato ad organizzarsi”.

Cosa può offrire l’Ac a dei laici?

La possibilità di essere davvero corresponsabili e protagonisti della vita della Chiesa.

Pronti? Si parte! Tra le mani i testi fondamentali dell’Ac, Statuto e Progetto formativo, nel cuore la gioia dell’esperienza che viviamo ordinariamente...

Da cosa si parte per proporre l’Ac?

Dall’idea stessa dell’associazionismo e dalle idee forti che ci caratterizzano, intimamente legate allo spirito del Concilio Vaticano II.