Maria Graziano

Nome: Maria

Cognome: Graziano

Incarico: Vicepresidente Nazionale per il Settore Adulti

Sono nata ad Aversa il 4 settembre 1966 ed abito nella ridente cittadina di Formia, situata quasi a metà del tragitto tra Roma e Napoli; provengo dall’Associazione diocesana di Gaeta e dalla parrocchia “Cuore Immacolato di Maria”, affidata ai Salesiani di Don Bosco.

Insegno materie letterarie, latino e greco, nell’istituto in cui ho studiato da giovane, il Liceo Classico “Vitruvio”di Formia. Negli ultimi anni mi sono occupata di organizzazione scolastica per quanto concerne il Piano dell’Offerta Formativa. Ho tanti interessi, più di quelli che riesco a coltivare effettivamente; godo della compagnia della mia bella famiglia, in particolare dei quattro nipoti, e della comitiva “storica” con cui condividere esperienze significative; mi piace il mare di casa mia; amo soprattutto leggere e viaggiare.

L’Azione Cattolica nella mia comunità parrocchiale è nata negli anni ’80 e da allora aderisco all’Associazione. Un santo sacerdote salesiano accolse l’invito dell’arcivescovo di quel tempo, mons. L. M. Carli, a far nascere l’AC nelle parrocchie in cui ancora non c’era: partecipai così per la prima volta ad un camposcuola diocesano di Azione Cattolica. In seguito non mi fu difficile iniziare l’esperienza dell’ACR con i ragazzi, in concomitanza con un gruppo di adulti, costituito dai loro genitori e animato da uno di loro. L’ACR è cresciuta e ha dato vita al Settore Giovani; così si è completata l’Associazione parrocchiale di cui prima sono stata responsabile e poi presidente. Nello scorso anno associativo sono stata animatrice di un gruppo di adultigiovani di AC; per lo più si tratta di coppie che per la prima volta, o dopo un periodo di distacco dall’esperienza ecclesiale perché travolte dalle esigenze familiari, desiderano un’esperienza di formazione.

Negli stessi anni ho servito l’Associazione diocesana di Gaeta come componente dell’équipe ACR, consigliere diocesano dell’ACR e unitario, responsabile ACR, presidente diocesano per due mandati. In questi anni di forte impegno in diocesi, ho fondato insieme ad altri responsabili di AC un’associazione culturale intitolata a Vittorio Bachelet, sul modello dell’Istituto Bachelet nazionale. Nata per la riflessione culturale, per lo studio dei problemi sociali e politici, è uno strumento che l’Azione Cattolica locale si è data per contribuire alla formazione dei laici, offrendo occasioni di approfondimento della dottrina sociale della Chiesa e dei temi della cultura politica, in dialogo con le componenti di diversa estrazione culturale e con le istituzioni.

L’impegno stabile in centro nazionale è cominciato nel 2006: mentre partecipavo al Laboratorio di Progettazione associativa del Settore Adulti, ho accolto l’invito della Presidenza nazionale a servire, in qualità di referente per le relazioni associative (diocesi e regioni), l’Area della Promozione associativa, al fine di attivare rapporti di sussidiarietà e accompagnamento. Il 3 maggio 2008 l’Assemblea nazionale mi ha eletto consigliere nazionale per il Settore Adulti; il 21 giugno il Consiglio nazionale mi ha eletto vicepresidente.

Mi piace che in Azione Cattolica il “come” venga sempre prima del “cosa”. Il mio auspicio è che l’Associazione continui a promuovere stili di vita, relazioni calde, senso di corresponsabilità, passione e creatività… per proporre cammini formativi graduali e progressivi, grazie ai quali sviluppare quella vita interiore che ci rende veramente all’altezza della nostra umanità.

m.graziano@azionecattolica.it