Il nostro progetto Dove ci trovi Le iniziative Lo zaino P&D on-line
Lo zaino > Archivio iniziative > 2008 - 2009 > Oktober Fest 2008
Editoria
Comunicati stampa e pareri
Tutto sulla scuola
I materiali dalle diocesi
Archivio iniziative
Articoli
Links
Oktober Fest 2008

Oktober Fest 2008  - Chissene informa?!

 

 

Perché un ofm sui mezzi di comunicazione?

Il tema della proposta formativa msacchina dell’anno prossimo sarà “Con in una mano il Vangelo, nell’altra il giornale”: una bella immagine per descrivere il cristiano che se ne va a spasso per il mondo portando dentro di sé il desiderio di partecipazione alle vicende umane e contemporaneamente l’aspirazione a saperle leggere riferendole continuamente ad una Sapienza divina che sola può illuminare le cose dell’uomo. Non ci sono infatti facili ricette per essere cristiani, non ci sono formule preconfezionate da applicare secondo le occasioni. Ogni situazione chiede il nostro impegno innanzitutto ad entrarvi dentro, ad immergerci fino al midollo, per esserne davvero partecipi. Da cristiani NEL mondo, ma non DEL mondo, come ci ha insegnato l’antica comunità cristiana di Diogneto, la nostra continua tensione deve essere quella di riferire le nostre vicende e situazioni umane all’insegnamento evangelico, per un discernimento sapienziale che sappia davvero indicarci qual è la strada da percorrere

 

Ci sembrava perciò un bel modo di cominciare l’anno il dedicare il nostro tradizionale appuntamento dell’OFM a quell’ambito in cui più praticamente si gioca la nostra capacità critica, il nostro senso del discernimento, la nostra coscienza di “testoline pensanti”. La ricerca della verità, e della verità dell’informazione, è infatti un problema urgente della nostra società. Richiede tutto il nostro impegno di cittadini, per sviluppare coraggiosi “anticorpi” ad una proposta mediatica, informativa e formativa/culturale, che spesso è più ispirata a criteri pubblicitario-demagogici che ad un reale servizio alla comunità civile.

 

Dedicheremo allora questo Oktober Fest all’analisi dei MEDIA. Media come mezzi di informazione, innanzitutto. E affronteremo tutta la complessità dei risvolti di un tale compito al servizio dei cittadini, analizzando il mestiere dei giornalisti, la loro “carta deontologica professionale”, i conflitti di coscienza e di potere che possono ostacolare il loro compito e la sincera dedizione a questo mestiere.

Ma i media sono anche mezzi di trasmissione di cultura, dei valori correnti e condivisi della società nella quale sono immersi. Analizzeremo allora anche la proposta culturale che essi forniscono e ci alleneremo ad essere sapienti “setacci” che sanno esercitare una meditata “ricezione”, diversa dall’automatismo di assorbimento delle “spugne” che qualcuno vorrebbe che fossimo.

Infine la sfida che lanciamo a voi tutti è quella di un concreto impegno di servizio in questo campo. Insieme alle altre proposte di attività di questo “faldone”, vi proponiamo la campagna “Libera stampa in libera scuola!”. Sogniamo comunità studentesche che tornino ad appropriarsi del proprio diritto di protagonismo, sogniamo studenti attivi, partecipi, che animino altri studenti, attraverso uno strumento semplice ed ordinario, quale il giornalino studentesco. Di classe o d’istituto, d’interistituto o cittadino, stampato dalla fotocopiatrice della scuola o parrocchiale o  nella forma del cartellone dazebao ricopiato rigorosamente a mano da amanuensi certosini, vorremmo che fosse innanzitutto segno di una condivisione. Non deve essere “il giornale del MSAC”, ma il giornale di tutti. Nato quindi dalla collaborazioni di quanti più studenti potrà attrarre, dovrà ispirarsi ai criteri di obiettività, veridicità e servizio dell’informazione che nelle pagine di questo faldone abbiamo cercato di delineare.

 

A tutti auguriamo buon cammino e di “divertirvi”, e divertirvi sul serio, nel proporre questo Oktober Fest 2008 nelle scuole. Lo stile gioioso del fare msacchino è anche ciò che contraddistingue il nostro impegno di testimonianza cristiana nelle scuole

 

W il movimento!

 

 
acr settore giovani settore adulti msac mieac